Guida alle casse stereo per migliori marche: tipologie di prodotto, costi, dettagli

Le casse: i vari marchi in commercio

Esistono tanti marchi famosi e non che propongono tantissime tipologie di casse, abbiamo quelle portatili, fisse, per uso professionale, per cinema o locali.

Ci sono casse molto piccole e quindi con una portabilità alta, casse molto grandi e fisse, sia a diretto contatto con il pavimento sia che poggiano su di esso con delle punte. Nel caso avessimo un pavimento interamente in legno, bisognerebbe premunirsi per non creare danneggiamenti possibili, se decidiamo di acquistare proprio questo tipo di cassa.

Se siamo amanti della musica in tutte le sue sfumature, nella combinazione dei vari timbri e toni allora non acquistiamo mai una cassa priva di marchio. Anche perché per quanto può essere potente, probabilmente smetterà di funzionare dopo circa un anno o qualcosa di simile, meglio spendere poco di più e avere un prodotto comunque sia di qualità che duri nel tempo anche.

Proposte interessanti

Se non vogliamo spendere troppo esistono marchi molto buoni sul mercato, ottenendo sia qualità che resistenza e durata nel tempo.

Parlo nel particolare di marchi come JBL e Sony.

Negli ultimi anni la JBL ha riscontrato molto successo anche e soprattutto per le sue cuffie, anche se quelle a basso costo che si aggirano intorno ai 10 euro tendono a rompersi in un modo specifico dopo circa un anno. Praticamente senza che sia un vero e proprio motivo una cuffia, solitamente la destra non funziona più. Però se prendiamo una cassa quadrangolare dal prezzo di circa 30 euro, questa avrà un suono caldo in uscita e senza alcuna vibrazione, inoltre il materiale che è silicone permette una protezione non indifferente della cassa.

Possiamo metterla ovunque e portarla sempre con noi, portarla in spiaggia, mentre siamo in bici oppure mentre facciamo una passeggiata. Risulta molto carino posizionarla comodamente su una libreria, questo non tanto per la sua estetica che non è male alla fine anche se non abbiamo chissà che raffinatezza, ma per le sue dimensioni. Questa cassa, come alle fine tutte quelle della JBL quasi funzionano senza fili attraverso la connessione tramite Bluetooth. Quindi possiamo benissimo collegare in tutta comodità il nostro smartphone ad esempio alle casse.

Esistono tante dimensioni di casse di questo marchio e che presentano anche differenti forme. Ad esempio ci sono casse grandi della JBL che hanno una forma affusolata e allungata, ma sono più pesanti della prima di cui abbiamo parlato anche se sempre molto portabili alla fine.

Marchio economico e di qualità

Un altro marchio conosciutissimo che ovviamente ha maggiore storia rispetto a quello della JBL, è la Sony.

Sony è sempre termine di qualità e garanzia sulla bellezza del suono, inizialmente questo marchio produceva i primi prodotti musicali e questi andavano un sacco, poi dopo ha iniziato anche a produrre articoli come televisioni e cellulari.

Per quanto riguarda i televisori abbiamo una qualità quasi indiscussa, mentre per i cellulari anche se sono molto prestanti con dei bei valori di RAM e un sistema operativo efficiente, non sono incredibili per quanto riguarda l’estetica. Io definirei quest’ultima un poco spigolosa e non attenta ad uso quotidiano del prodotto.

Ma per quanto riguarda casse e cuffie rimane sempre una garanzia e se non vogliamo spendere tantissimo abbiamo anche prodotti di questo marchio a prezzi fattibili. Ad esempio esiste una cassa che definirei a “barattolino”, in quanto ricorda un po’ una lattina di latta, un po’ schiacciata nella parte superiore e larga ai lati. Il suono viene emesso nella parte superiore e presenta un alto grado di portabilità, il prezzo è di circa 40 euro anche se dipende da dove l’acquistiamo alle volte.

Se invece vogliamo comprare una cassa di questo marchio più costosa, sia fissa che portatile, abbiamo tantissime opzioni di acquisto, basta solo dare una sbirciatina sul sito ufficiale o su Amazon, se vogliamo acquistare online.

Marchi di maggiore qualità

Dopo aver proposto marchi di qualità ma a medio costo, adesso andiamo a parlare di marchi più buoni con qualità ancora più alta, ma come è normale che sia anche il costo sale.

I marchi che andrò a citare sono molto buoni e io li consiglio se abbiamo la possibilità di spendere un po’.

Marshall e Bose sono posizionati sui gradini più alti, per quanto riguarda la vendita di prodotti musicali.

Il suono esce sempre limpido, ben distinto, ma mai sgranato e freddo nello scandire i suoi componenti, inoltre per quanto riguarda soprattutto la marca Marshall abbiamo un’estetica stupenda e una raffinatezza senza precedenti. Il colore migliore è il bianco e tutto si regola spesso per quanto riguarda le casse di questa marca da alcune valvole sulla parte superiore. Inoltre per essere spostate sono munite sempre nella parte superiore, di un elemento accessorio, ovvero una sorta di funicella, come se si trattasse di una borsa da portare con se.

Invece per quanto riguarda la Bose, la potenza dei bassi è unica e il timbro di ogni canzone o traccia audio ha una qualità unica, spesso infatti le casse di questo tipo vengono impiegate in sale cinematografiche. Ma anche in locali ovviamente.

Cosa da tenere a mente quando si compra una cassa

Quando siamo sul punto di acquistare una cassa, non dobbiamo mai dimenticare alcuni elementi o fattori che vanno sempre tenuti a mente. Come ad esempio lo spazio in cui dobbiamo posizionare la cassa, che deve ovviamente essere adatto alle dimensioni della cassa, inoltre dobbiamo pensare alle nostre esigenze. In base a queste sapremo se orientarci su una cassa portatile o fissa, e se fissa se vogliamo che le vibrazioni di propaghino bene a terra ovvero all’interno del pavimento consiglio un certo tipo di cassa. Sto parlando di quelle che non sono a stretto contatto con il pavimento, ma di quelle che presentano nella parte inferiore come detto in precedenza, delle zampe quasi oppure una base, o una colonnina che la “stacca” dal pavimento.

Conclusioni

Sta a noi capire quale cassa faccia maggiormente al caso nostro, ma in ogni caso consiglio sempre di prenderemo come riferimento l’assetto di marche da me proposto. Sia che dobbiamo comprare da una parte una cassa di qualità ma di medio o basso costo, sia se siamo propensi a spendere di più.

Studentessa universitaria di Filosofia, amante della scrittura, della lettura e di tutto ciò che attiene all’uomo nelle sue varie sfaccettature. Ha lavorato alla correzione di articoli a carattere culinario e scientifico, e all’editing di parte di un testo di natura filosofica.

Back to top
menu
sceltacassestereo.it